Home LIFESTYLE Vinitaly, “Talenti e Imprese”: premiata la Cantina “Emidio Pepe”
Vinitaly, “Talenti e Imprese”: premiata la Cantina “Emidio Pepe”

Vinitaly, “Talenti e Imprese”: premiata la Cantina “Emidio Pepe”

0
0

Il Melograno d’Argento consegnato durante la cerimonia presso lo stand della Regione Abruzzo.

VERONA  È l’azienda vitivinicola “Emidio Pepe” di Sofia e Daniela Pepe di Torano Nuovo ad aggiudicarsi la quinta edizione del premio “Talenti e Imprese” che la Banca del Piceno ha creato per valorizzare le eccellenze imprenditoriali locali e che, per la prima volta, è stato consegnato al Vinitaly ad una realtà imprenditoriale abruzzese.
La cerimonia si è svolta oggi, martedì 9 aprile, alle ore 16,00 presso lo stand della Regione Abruzzo, alla presenza di Emiliano Di Matteo,Presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale Abruzzo.
“La Cantina “Emidio Pepe” – ha dichiarato il vicedirettore della Banca del Piceno Francesco Merletti– è stata scelta perché rappresenta la flessibilità giusta che permette alle nostre aziende di non dimenticare la propria tradizione e di saperne essere garanti, il che però naturalmente significa anche innovare”.
L’azienda vitivinicola “Emidio Pepe” è stata fondata nel 1964: Emidio Pepe, dopo aver lavorato con suo padre e suo nonno, che produceva vino già nel 1889, credette da subito nel grande potenziale di invecchiamento di Trebbiano e Montepulciano d’Abruzzo e dedicò tutte le sue energie a quei due vitigni autoctoni, dimostrandone la qualità a livello internazionale. Oggi, i principali garanti di questa tradizione sono Sofia e Daniela, insieme alle giovani nipoti Chiara ed Elisa, che gestiscono 15 ettari di Montepulciano e Trebbiano d’Abruzzo con un’area dedicata al Pecorino.
“L’azienda Pepe – ha affermato Sofia Pepe– è onorata di ricevere il premio della Banca del Piceno che corona l’attività di una vita, di dedizione alla nostra terra e di produzione di una delle migliori espressioni che il nostro Abruzzo ci ha regalato nelle ultime 55 vendemmie”.
Sono molti i premi internazionali e i riconoscimenti conseguiti dalla Cantina Emidio Pepe dalla sua fondazione ad oggi. Storico il riconoscimento dato, nel 2015, da Wine Spectator, la bibbia internazionale del vino, che coincise con i 50 anni dalla fondazione ed è stato degnamente  celebrato alla Borsa di New York dove una bottiglia Montepulciano d’Abruzzo 1964 venne battuta all’asta per beneficienza (la prima volta per un vino italiano) a 4.100 dollari.
Al Vinitaly 2016, quando si svolse la prima gara in assoluto per i vini “naturali”, l’azienda agricola Emidio Pepe venne premiata per il Trebbiano d’Abruzzo DOC 2007 e il Montepulciano d’Abruzzo DOC 2001.
“La recente fusione che ha dato vita alla Banca del Piceno – ha dichiarato il Presidente della Banca del Piceno Aldo Mattioli– ha esteso fino a Giulianova la nostra operatività e ci ha permesso di conoscere meglio una realtà imprenditoriale davvero dinamica: la cantina “Emidio Pepe” concentra in un’unica realtà familiare tradizione e innovazione che insieme danno forza, come egregiamente rappresentato proprio dal nostro Melograno d’Argento, simbolo di Talenti e Imprese”.