Lun. Nov 30th, 2020

Villa  Frigerj, Febbo: 216 mila euro per ridare vita ad un parte di città da tempo abbandonata

Villa Frigerj

Via libera dall’agenzia per la coesione territoriale all’utilizzo delle risorse

 

CHIETI “Finalmente arriva il parere definitivo da parte dell’Agenzia per la Coesione Territoriale all’utilizzo di 216.000 euro destinati al Comune di Chieti per la ristrutturazione dell’area polisportiva multifunzionale di Villa Frigerj. Un intervento necessario che punta a ridare vita a quella parte della Villa dismessa e chiusa per più di un decennio”. Questo il commento del Consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo che sottolinea come “il finanziamento è il risultato di un impegno assunto, perseguito e realizzato per la Città di Chieti. Ridare vita a Villa Frigerj è stato un obiettivo preciso prima da assessore regionale e oggi quale componente della maggioranza in Regione, anche su sollecitazione dell’ex gruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Chieti. Ricordo come – continua Febbo – attraverso la Delibera di Giunta Regionale numero 78 dello scorso febbraio 2020 è stata avviata una procedura d’istruttoria, nonostante la quarantena in corso, di riprogrammazione degli impegni di spesa approvati ed ora ratificata anche dal tavolo del Ministero dello Sviluppo e Coesione Territoriale.  Seguirò personalmente l’iter per il trasferimento delle risorse all’Amministrazione Comunale che deve garantire a sua volta uno cronoprogramma veloce per eseguire l’intervento. L’importo finanziato è di 216.000 euro, costo stimato dallo stesso Comune, in progetto preliminare, che sarà destinato a una ristrutturazione integrale con il rifacimento anche dei servizi accessori, quali spogliatoi, impianto d’illuminazione e del palco, il proscenio e le due torri sceniche, oltre che chiaramente il fondo stesso dell’esistente campo polifunzionale. Un intervento necessario – conclude Febbo – per la città che riporterà alla vita questa parte della Villa, dopo essere praticamente dismessa e chiusa da circa un ventennio”.

Please follow and like us: