Home ECONOMIA Porto Giulianova, in arrivo 1,2 milioni per ammodernamento dell’area portuale

Porto Giulianova, in arrivo 1,2 milioni per ammodernamento dell’area portuale

0
0
Porto Giulianova, in arrivo 1,2 milioni per ammodernamento dell’area

In tutto saranno 1,2 milioni di euro i fondi, previsti nell’ambito della Programmazione FEAMP 2014/2020, che permetteranno di rendere più moderna la struttura e di fornire risposte alle richieste dei pescatori

GIULIANOVA Proprio in questi giorni la Regione Abruzzo ha inoltrato all’Arap (Azienda Regionale Attività Produttive) i primi anticipi delle somme previste nell’ambito della Programmazione FEAMP 2014/2020 che serviranno per la realizzazione di importanti interventi presso il Porto peschereccio di Giulianova. Grazie al finanziamento, pari a 1,2 milioni di euro che copriranno il 100% della spesa prevista, si potrà così procedere ad una serie di interventi all’interno della struttura, con un particolare occhio di riguardo all’ammodernamento dell’area portuale interessata dalle attività di pesca che andranno a garantire un deciso miglioramento nella qualità delle infrastrutture portuali e quindi delle condizioni di sicurezza di chi vi lavora.

“Si tratta di un risultato importante e, ci tengo a sottolinearlo con un po’ di campanilismo, quello previsto per il Porto di Giulianova è l’intervento economicamente più rilevante tra i porti abruzzesi se si considerano le somme messe a disposizione dalla Regione” dichiara l’Assessore Regionale alla Pesca, Dino Pepe. “Nel corso dei numerosi sopralluoghi e degli incontri con i marinai avevo preso degli impegni precisi con loro e sono lieto di poter annunciare che, tra i primi lavori che verranno realizzati, ci saranno quelli relativi alla costruzione di nuovi e più funzionali servizi igienici per gli operatori del mare e la realizzazione di una nuova “torre faro” che garantirà una maggiore sicurezza per chi va in mare”.

Gli interventi completi previsti dal bando regionale prevedono poi la costruzione di nuove tettoie per il deposito degli attrezzi da parte dei pescatori e per il rimessaggio delle reti, il potenziamento dell’impianto di videosorveglianza, la realizzazione di isole ecologiche per la raccolta dei rifiuti marini, la manutenzione straordinaria del muro paraonde (come sollecitato anche dalla locale Capitaneria Marittima di Giulianova per ragioni di sicurezza degli operatori della pesca), la sistemazione dello scalo di alaggio del molo nord, la realizzazione di bitte di ormeggio per le barche di grandi dimensioni, la sostituzione dei fari marini, il rifacimento dell’asfalto ammalorato nell’area in cui operano i lavoratori della pesca.

“Quelli che stanno per partire sono interventi che porteranno grande giovamento non solo a Giulianova, ma all’intero comparto della pesca ed a tutta la nostra provincia perché questa struttura rappresenta un fiore all’occhiello per tutto il nostro territorio” prosegue l’Assessore Pepe. “Al di là del colore politico e degli schieramenti, in questi anni, sono felice di aver avuto sempre un dialogo aperto, costruttivo e propositivo con tanti amministratori del teramano e questo ci ha portato sovente, lavorando nell’ombra, a centrare fondamentali obiettivi come questo per il porto giuliese. Proprio in questa realtà però sono state tante le risorse portate dall’Amministrazione regionale, come non ricordare  infatti i circa 9 milioni di euro previsti dal Masterplan per l’impianto di depurazione, che hanno riguardato anche la vicina Tortoreto, i 2,3 milioni di euro, sempre frutto del Masterplan, per il sistema depurativo dell’asta fluviale Tordino-Colleranesco, gli importanti fondi per combattere il dissesto idrogeologico e quelli per il miglioramento sismico delle scuole, fino alle risorse per la manutenzione sui ponti ciclabili Salino e Tordino ed e i nuovi finanziamenti per migliorare la ciclabile nella zona del lungomare monumentale” conclude Pepe.

tags: