Home ECONOMIA Masterplan, sbloccati i fondi per le strade provinciali

Masterplan, sbloccati i fondi per le strade provinciali

0
0
Masterplan, sbloccati i fondi per le strade provinciali

Le quattro Amministrazioni provinciali potranno beneficiare di un anticipo finanziario più corposo, pari al 60% degli importi dei lavori appaltati per la manutenzione delle strade

PESCARA Fondi in arrivo per la manutenzione straordinaria delle strade provinciali. Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, ha annunciato, a Pescara, nel corso di una conferenza stampa, lo sblocco delle risorse programmate nel Masterplan Abruzzo, a seguito della modifica delle modalità di pagamento (articolo 7 della convezione): le quattro Amministrazioni provinciali potranno beneficiare di un anticipo finanziario più corposo, pari al 60% degli importi dei lavori appaltati per la manutenzione delle strade, anziché il 10% previsto nel precedente provvedimento; a fronte dell’80% dell’anticipo rendicontato, le Province potranno poi ricevere un ulteriore erogazione del 10%. Il resto sarà pagato alla conclusione delle opere. I fondi complessivi ammontano a 56 milioni di euro. “Lavoriamo sui problemi concreti degli abruzzesi – ha esordito il presidente Marco Marsilio -. Dopo aver visitato l’ufficio per la ricostruzione di Teramo e pubblicato sul Bura l’avviso per l’individuazione del nuovo direttore per accelerare le procedure di ricostruzione, abbiamo affrontato anche il problema della viabilità. Le Province – ha aggiunto – avevano a disposizione le risorse, che però non riuscivano a spendere, e noi, grazie alla collaborazione degli uffici regionali, modificando semplicemente il meccanismo degli anticipi, abbiamo garantito risorse alle stazioni appaltanti che potranno ora riaprire i cantieri o avviare le opere di manutenzione. Nei prossimi mesi gli abruzzesi avranno migliorata una parte della viabilità provinciale”. Nel dettaglio, 16 milioni di euro sono stati destinati al territorio della Provincia di Chieti, di cui 9 milioni nell’area del vastese, 4 milioni nell’area del Sangro e 3 milioni per l’area chietino ortonese, con la precisazione che le economie derivanti dagli interventi previsti per la provincia di Chieti saranno riversate ed impiegate nell’area del vastese; 15 milioni di euro sono stati destinati al territorio della Provincia di Teramo, di cui 7 milioni 500mila all’area della Valfino e 7 milioni 500mila all’area delle colline teramane; 14 milioni andranno al territorio della Provincia di Pescara, di cui 7 milioni all’area vestina, 3 milioni 500mila euro all’area delle colline casauriensi per intero e 3 milioni 500mila euro all’area montana pescarese; 11 milioni di euro sono stati messi a disposizione del territorio della Provincia dell’aquila, di cui 4 milioni per l’area Peligna sulmontina, 4 milioni per l’aria marsicana, 2 milioni per l’area aquilana ed un milione per l’area di Castel di Sangro. Alla conferenza stampa hanno partecipato il consigliere regionale Lorenzo Sospiri, e i presidenti delle province di Pescara (Antonio Zaffiri), Chieti (Mario Pupillo) e L’Aquila (Angelo Caruso).