Mer. Feb 24th, 2021

Majelletta, Febbo e D’Annuntiis: 400 mila euro per riaprire in sicurezza

Maielletta, Febbo e D’Annuntiis: 400 mila euro per riaprire in sicurezza

400 mila euro da utilizzare ed impegnare immediatamente per riaprire in sicurezza l’arteria  Majelletta/Passolanciano, che conduce al Rifugio Pomilio.

 

L’AQUILA “Finalmente il Dipartimento Coesione del MEF autorizza la rimodulazione dei fondi  e quindi la disponibilità  delle somme necessarie per far partire i  lavori di messa in sicurezza della strada provinciale  Maielletta/ Passolanciano, ad opera della Regione Abruzzo come promesso e programmato durante il tavolo tecnico convocato a gennaio scorso”. A comunicarlo sono il capogruppo regionale di Forza Italia Mauro Febbo e il Sottosegretario regionale con delega alle Infrastrutture e Trasporti Umberto D’Annuntiis che specificano quanto segue: “Si è concluso il 20 dicembre scorso, con esito favorevole, la procedura della rimodulazione delle economie da parte dell’Agenzia per la Coesione Territoriale per il finanziamento di un nuovo intervento pari a € 399.822,30, da destinare alla viabilità regionale nella Provincia di Chieti, per “Lavori urgenti per la messa in sicurezza della S.P. 614 “la Majelletta” – tratto dal km. 15 + 800 al km 18 + 900. Infatti in  una specifica missiva, datata il 30 dicembre scorso a firma dei responsabili della Programmazione FSC 2000/2006,  viene comunicato al  Dipartimento Infrastrutture e Trasporti la disponibilità di circa 400 mila euro da utilizzare ed impegnare immediatamente per riaprire in sicurezza l’arteria  Majelletta/Passolanciano, che conduce al Rifugio Pomilio. La Regione nei prossimi giorni incaricherà l’Arap quale Ente attuatore per realizzare in tempi brevi e ragionevoli i lavori previsti. Ricordo – sottolinea Mauro Febbo – come a gennaio scorso c’era stato un confronto molto duro con il presidente della Provincia Pupillo affinché venissero assunte decisioni concrete attraverso l’impegno di risorse, peraltro messe a disposizione della Regione, ma indirizzate ad altri interventi. il rifugio da sempre rappresenta un particolare punto di riferimento internazionale per la nostra montagna sia in termini di ristoro che punto base delle attività di trekking e alpinistiche assumendo un ruolo strategico per lo sviluppo della vacanza attiva del comprensorio della Majella. Infatti con il progetto di sviluppo turistico sono altresì previste postazioni per l’osservazione panoramica e faunistica attraverso l’installazione di cannocchiali fissi. Non è inoltre da sottovalutare la funzione pubblica svolta dalla struttura per la presenza dei ripetitori TV a garanzia dell’informazione. Oggi possiamo dire che verrà garantita la messa in sicurezza della strada che porta al Rifugio Pomilio attraverso la nostra pervicacia e alla capacità dei tecnici della Regione di aver trovato le risorse. “Adesso – conclude Febbo – ci attendiamo da parte della Provincia di Chieti altrettanto impegno per avere quell’arteria aperta e fruibile tutto l’anno poiché la Regione Abruzzo in questi mesi e nei prossimi anni su Passolanciano ha già avviato un percorso che porterà al rilancio turistico dell’area”.

Please follow and like us: