Home ECONOMIA Edifici a rischio sismico: stanziati 4 milioni per cinque Comuni

Edifici a rischio sismico: stanziati 4 milioni per cinque Comuni

0
0

Ne beneficeranno: Casoli, Tornimparte, Villa Santa Maria, Giulianova e Tagliacozzo

Edifici a rischio sismico: stanziati 4 milioni per cinque Comuni

L’AQUILA Oltre 4 milioni di euro stanziati in cinque comuni abruzzesi per interventi antisismici su edifici pubblici. Ne beneficeranno: Casoli, Tornimparte, Villa Santa Maria, Giulianova e Tagliacozzo. La giunta regionale, infatti, ha approvato con delibera 879/2018 un elenco di priorità di interventi e di assegnazione contributi per la riduzione del rischio sismico in edifici pubblici con funzioni strategiche ai fini di protezione civile. Si tratta di somme assegnate per le sedi dei centri operativi misti intercomunali (COM). I fondi statali disponibili saranno così ripartiti: comune di Casoli Euro 681.750; comune di Tornimparte euro 457.960; comune di Villa Santa Maria 928.350; comune di Giulianova euro 1.283.300; comune di Tagliacozzo 1.031.800. Oggi, a L’Aquila, l’assessore ai lavori pubblici, Lorenzo Berardinetti, ha tenuto un incontro di natura operativa con i sindaci interessati dopo la firma delle convenzioni. “Si tratta – ha commentato l’assessore Berardinetti – di un importante risultato che mettiamo a disposizione di questi Comuni per dare maggiore impulso alla prevenzione sismica. Sono interventi di miglioramento strutturale e antisismico per ridurre i rischi. Oggi abbiamo incontrato sindaci e tecnici comunali affinchè si parta immediatamente con la progettazione e le relative gare per non perdere i finanziamenti. Entro febbraio dovrà già esserci un progetto di massima per la messa in sicurezza. La nostra intenzione è di chiedere al governo il rifinanziamento del programma nazionale per estendere i finanziamenti degli interventi ad altri Comuni che hanno presentato istanza”.