Home ECONOMIA Area crisi complessa Vibrata-Tronto: cassa integrazione straordinaria per i lavoratori
Area crisi complessa Vibrata-Tronto: cassa integrazione straordinaria per i lavoratori

Area crisi complessa Vibrata-Tronto: cassa integrazione straordinaria per i lavoratori

0
0

Ulteriori 6 mesi di mobilità in deroga ai lavoratori che hanno usufruito di un periodo di 12 mesi a partire dal 2017 e ha concesso 12 mesi ai lavoratori che si trovano in mobilità ordinaria anche per il 2018.

VAL VIBRATA Via libera alla Cassa integrazione straordinaria per il 2018 in favore dei lavoratori delle aziende ubicate nell’area di crisi complessa Val Vibrata-Valle del Tronto. Lo ha deciso  il Cicas (Comitato di intervento per le crisi aziendali e di settore) convocato proprio per discutere e deliberare misure per l’area di crisi complessa. L’organismo ha inoltre disposto la proroga dell’indennità di mobilità in deroga in favore di quei lavoratori licenziati da aziende dell’area Val Vibrata-Valle del Tronto. Le misure prescindono dalla residenza dei beneficiari, che può essere anche al di fuori del territorio regionale abruzzese. Con le risorse residue a disposizione, che ammontano circa 6,7 milioni di euro, il Cicas ha inoltre disposto la concessione di ulteriori 6 mesi di mobilità in deroga ai lavoratori che hanno usufruito di un periodo di 12 mesi a partire dal 2017 e ha concesso 12 mesi ai lavoratori che si trovano in mobilità ordinaria anche per il 2018. La riunione del Cicas è stata presieduta dal consigliere regionale con delega al Lavoro, Antonio Innaurato, che ha parlato di “impegno dell’assessorato alle Politiche del lavoro ad intervenire presso le sedi ministeriali per verificare se esistono le condizioni per ulteriori risorse finanziarie da destinare ad interventi a sostegno al reddito per l’area di crisi complessa”. Alla seduta del Cicas hanno preso parte rappresentanti sindacali, datoriali, dell’Inps, dell’Ispettorato interregionale del lavoro e dell’Anpal servizi.