Home ECONOMIA Ammodernamento pescherecci, ecco la graduatoria degli ammessi a finanziamento
Ammodernamento pescherecci, ecco la graduatoria degli ammessi a finanziamento

Ammodernamento pescherecci, ecco la graduatoria degli ammessi a finanziamento

0
0

Le imprese di pesca risultate idonee sono in totale 8. Ora il competente ufficio del Dipartimento Agricoltura, procederà alle concessioni dei relativi contributi che ammontano complessivamente a 327mila euro.

PESCARA Sono state approvate le graduatorie dei progetti idonei riferiti all’avviso pubblico “Multi misura” per l’ammodernamento dei pescherecci. I progetti approvati riguardano i seguenti “capi” dell’avviso: salute e sicurezza, limitazione dell’impatto della pesca sull’ambiente marino e adeguamento della pesca alla protezione della specie, efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici, valore aggiunto, qualità dei prodotti e utilizzo delle catture indesiderate.

Le imprese di pesca risultate idonee sono in totale 8. Ora il competente ufficio del Dipartimento Agricoltura, procederà alle concessioni dei relativi contributi che ammontano complessivamente a 327mila euro.

Sono state approvate, inoltre, le tre graduatorie di merito dei progetti della Misura 2.48 del FEAMP 2014-2020 (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca). L’azione riguarda la Priorità 2 del FEAMP (favorire un’acquacoltura sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze) e, attraverso le varie sottomisure, ben 3 obiettivi tematici: promuovere la competitività delle piccole e medie imprese, il settore agricolo e il settore della pesca e dell’acquacoltura; tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse; sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori.

Le graduatorie ammettono a finanziamento 4 imprese acquicole, di cui 3 operanti nel settore della mitilicoltura e una nel settore della troticoltura. Il costo degli interventi progettati supera 2 milioni e 400mila euro: il contributo pubblico cofinanziato da UE, Stato, Regione è pari al 50 per cento del costo degli interventi.

“Il settore acquicolo – commenta l’assessore Dino Pepe – ha grandi possibilità di sviluppo in Abruzzo, sia con impianti a mare, che con impianti a terra. Il sostegno al comparto è coerente con la programmazione 2014-2020 che incentiva fortemente le produzioni di carni di pesce da allevamento, al fine di superare il deficit di approvvigionamento, nonché ridurre l’impatto prodotto sugli ecosistemi marini dal prelievo delle attività di pesca”. Le graduatorie sono pubblicate nella sezione “caccia e pesca”, dell’area tematica “agricoltura e sviluppo rurale” sul portale della Regione Abruzzo.