Home CRONACA Truffa online, vendeva oggetti ma non li faceva recapitare a casa: arrestato
Truffa online, vendeva oggetti ma non li faceva recapitare a casa: arrestato

Truffa online, vendeva oggetti ma non li faceva recapitare a casa: arrestato

0
0

Giovane ricercato per truffe on-line deve scontare una condanna di quattro mesi. 

CHIETI Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Chieti, diretti dal Vice Questore Aggiunto dr. Antonello Fratamico, hanno tratto in arresto un giovane di San Giovanni Teatino su cui pendeva un mandato di cattura da parte della Procura di Palermo per scontare una condanna a 4 mesi per truffe commesse on line.

Il giovane, O.S. di 31 anni, aveva posto in vendita vari oggetti su portali di compravendita e su social network, non recapitandoli agli acquirenti che pagavano anticipatamente tramite ricarica di carte prepagate.

Nell’ambito dei controlli del territorio cittadino disposti dal Questore di Chieti dr. Ruggiero Borzacchiello, la Volante ha fermato un fuoristrada in via Masci. A bordo vi erano tre uomini, tra cui O.S., il quale cercava di dissimulare il suo stato di ricercato. Da un controllo tramite le banche dati, però, è emerso che il giovane aveva a suo carico l’ordine di carcerazione proveniente da Palermo. Dopo il fotosegnalamento è stato tradotto nel carcere di Madonna del Freddo.