Gio. Giu 4th, 2020

Sciopero alla Honeywell di Atessa, rischio chiusura nel 2018

Vertenza Honeywell, giovedì prossimo la firma dal notaio. Si concretizza vendita

Dal 2008 alla Honeywell sono stati persi 150 posti lavoro.

CHIETI E’stato indetto per oggi e domani lo sciopero alla Honeywell di Atessa (Chieti) che produce turbo diesel per molti marchi automobilistici. La protesta nasce sul rischio di chiusura dello stabilimento nella primavera 2018. I rappresentanti di Uilm, Fim e Fiom hanno sostenuto la necessità di aprire una vertenza e interessare il ministero dello Sviluppo Economico. “Sono a rischio 420 posti, la direzione della francese Honeywell Europa ha deciso di trasferire le attività in Slovacchia – ha spiegato Nicola Manzi, segretario regionale Uil-Uilm – Lo sciopero è scattato dopo la disposizione aziendale di fare il backup dei codici di produzione di Atessa. Tale scellerato progetto ci mette al muro e fa passare la chiusura come unico elemento per il futuro. Dal 2008 alla Honeywell sono stati persi 150 posti lavoro. In più la produzione dei turbo è passata da 2 milioni 400 mila pezzi a 700 mila l’anno. E’ in essere il contratto di solidarietà, dopo aver utilizzato tutti gli ammortizzatori sociali”.

Please follow and like us: