Home CRONACA Roseto, strada provinciale del Borsacchio chiusa per lavori fino a venerdì

Roseto, strada provinciale del Borsacchio chiusa per lavori fino a venerdì

Roseto, strada provinciale del Borsacchio chiusa per lavori fino a venerdì
0
0

Vicini alla conclusione i lavori per la realizzazione della pista ciclabile a nord. Il completamento previsto entro Natale

ROSETO  La strada provinciale del Borsacchio resterà chiusa fino a venerdì 8 dicembre per lavori di sistemazione dovuti agli eccezionali eventi meteorologici dello scorso inverno. Proseguono velocemente i lavori per la realizzazione della pista ciclabile da parte della ditta Savigi, ora sulla rotonda nord.

“I lavori proseguono velocemente”, dice il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Simone Tacchetti, “e sono molto soddisfatto di quanto stiamo facendo insieme alla ditta appaltatrice. Si sta completando la rimozione del marciapiede esistente e la posa di un nuovo cordolo in travertino che sarà usato anche per il perimetro delle aiuole. A breve completeremo la pista con il rifacimento del manto di asfalto.

A meno dell’arrivo di condizioni atmosferiche proibitive, ma non mi sembra che ce ne siano i presupposti, entro Natale contiamo di arrivare alla rotonda nord, lasciando chiusa soltanto la parte della passeggiata di nuova costruzione e liberando provvisoriamente una parte del cantiere, in modo da non creare disagio alle attività commerciali presenti nel tratto interessato dai lavori.

L’attività prosegue anche nella Riserva del Borsacchio. Quel che è certo è che si sta rispettando il cronoprogramma e i tempi sono quelli annunciati. Dopo la sosta forzata, per la stagione estiva e per non danneggiare minimamente stabilimenti balneari e attività ricettive, abbiamo ripreso con sollecitudine, d’accordo con i rappresentanti delle attività commerciali interessate abbiamo cercato di causare il minor disagio possibile e i minori danni economici, lasciando spazi per il parcheggio delle auto. I risultati, mi sembrano più che buoni e sono visibili a tutti. Per la primavera pensiamo che saremo in grado di ultimare tutti i tratti oggetto di intervento”.