Mer. Ott 28th, 2020

L’Aquila,11 anni dal terremoto: ricordo delle 309 vittime nella deserta Piazza Duomo

L'Aquila,11 anni dal terremoto: ricordo delle 309 vittime nella deserta Piazza Duomo

“Questa notte è diversa. È la notte in cui, attraverso il nostro dolore, lungo 11 anni, vogliamo dare speranza all’Italia che soffre”

 

L’AQUILA Sono passati 11 anni dal terremoto dell’Aquila in cui morirono 309 persone. Una commemorazione diversa quest’anno per via delle misure ristrettive dell’emergenza Coronavirus.Il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore ai Trasporti, Carla Mannetti, ricordano che il Comune dell’Aquila, grazie all’Ama, ha organizzato un servizio speciale di trasporto dei parenti delle vittime del terremoto del 6 aprile 2009, in occasione della ricorrenza dell’undicesimo anno dalla tragedia, per consentire loro di andare al cimitero per far visita ai propri cari.
In particolare, ieri domenica 5 e domani lunedì 6 aprile sono partiti contemporaneamente 3 autobus dell’Ama ogni mezzora, dalle 8 alle 19.30. Ogni bus ha portato al massimo 4 persone: pertanto, per ogni corsa sono state accompagnate 12 persone.

Ieri sera , a partire dalle 23.30, c’è stata la diretta streaming della cerimonia per la ricorrenza dell’undicesimo anno dal sisma del 2009, allestita in base alla situazione emergenziale in atto. 

“Questa notte è diversa. È la notte in cui, attraverso il nostro dolore, lungo 11 anni, vogliamo dare speranza all’Italia che soffre- scrive il sindaco Pierluigi Biondi- Via XX Settembre, Casa dello Studente, Piazzale Paoli, via D’Annunzio, Convitto, sono illuminate di rosso, a ricordo delle nostre perdite. In piazza Duomo, dove per 10 anni siamo giunti con le nostre fiaccole, si alza verso il cielo una potente luce azzurra.

 

Please follow and like us: