Home CRONACA Indagini della procura al Comune di Tortoreto: “Che sta succedendo?”

Indagini della procura al Comune di Tortoreto: “Che sta succedendo?”

Indagini della procura al  Comune di Tortoreto: “Che sta succedendo?”
0
0

Di seguito la nota dell’associazione Impegno Civico Tortoreto sulle diverse indagini in corso al Comune

TORTORETO Diverse sono le indagini in corso che investono alcuni settori del Comune di Tortoreto, noi ci chiediamo che cosa stia succedendo dentro al palazzo visto che mai nella storia del nostro Comune tanti uffici sono finiti contemporaneamente sotto la lente d’ingrandimento della Procura.

POLIZIA LOCALE

Il Comandante della Polizia locale di Tortoreto Polletta ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica che ha aperto un’indagine dato che sarebbero emerse delle discrepanze tra il numero di articoli che gli agenti hanno sequestrato agli abusivi sull’arenile e quelli realmente catalogati nel Comando di Polizia. Il report delle varie operazioni è stato trasmesso alla Prefettura e grazie a questo ulteriore passaggio sarebbero emerse diverse anomalie.

Mai nella storia del Comune di Tortoreto un Comandante si è trovato nella situazione di dover fare denunce di questo genere, è una vergogna! 

La possibilità concreta che sia stato proprio qualche dipendente comunale ad occultare gli articoli sequestrati apre dei risvolti inquietanti su ciò che sta accadendo dentro agli uffici del Comune durante l’Amministrazione-Piccioni.

TURISMO E CULTURA

Infatti, non solo la Polizia Locale è nell’occhio del ciclone, ma anche l’ufficio Cultura e Turismo, dove diverse sono state le visite della Guardia di Finanza. La cosa non ci sorprende affatto, anche perché in Comune esiste un regolamento delle associazioni che l’Amministrazione -Piccioni sta disattendendo sistematicamente, e questo porta a scelte discrezionali che sembrano sfociare nell’illegittimità. Infatti, il Comune per regolamento è tenuto annualmente a pubblicare l’albo delle associazioni dal quale emergono le associazioni le quali possono ottenere finanziamenti, servizi e sedi oltre che le associazioni che vengono escluse e che non hanno diritto ad ottenere aiuti economici. Ad oggi l’assessore Ripani insieme alla Giunta, non ha deliberato l’albo delle associazioni per l’anno 2018 ma ha distribuito contributi e sedi. Come è stato possibile? A noi questo modus operandi sembra assolutamente irrispettoso delle regole ed illegittimo.

URBANISTICA

Oltre a ciò, si aggiungono  le visite dei Carabinieri e di altre forze dell’ordine che sempre più di frequente stanno acquisendo materiale dentro all’Ufficio Urbanistica del Comune di Tortoreto dove sono in aumento gli esposti dei cittadini che si ritengono danneggiati dalle costruzioni edificate negli ultimi tempi, tali esposti sfociano sempre più di frequente in cause contro il Comune o in denunce contro i costruttori. Noi siamo molto preoccupati per questo clima “torbido e pesante” che non lascia presagire nulla di buono: alcuni cittadini ci hanno riferito di essere stati intimiditi, così come alcuni tecnici che oggi sono scomodi.

CONCLUSIONI

In considerazione che il settore urbanistica è gestito dal solo sindaco Piccioni, che la Polizia Locale ha come referente Arianna Del Sordo, il settore turismo Giorgio Ripani, noi ci chiediamo, vista la situazione creatasi, che cosa stanno facendo? Lo sanno che la parte politica ha il ruolo di indirizzo e controllo degli uffici comunali?

Se dovessero scoppiare nuovi casi riguardanti anomalie o ammanchi negli uffici comunali, non ci venissero a raccontare che non ne sapevano niente! La politica è tenuta a vigilare, ma evidentemente, fino ad oggi i nostri amministratori non lo hanno fatto!