Home CRONACA Giovane pugliese pagava con banconote false: denunciato
Giovane pugliese pagava con banconote false: denunciato

Giovane pugliese pagava con banconote false: denunciato

0
0

D.F. recatosi in un bar del centro teatino, dopo aver effettuato alcuni acquisti tentava di pagare la merce con una banconota da 50,00 euro risultata poi di sospetta falsità

CHIETI La Squadra Mobile della Questura di Chieti diretta dal Vice Questore Agg,to Dott.ssa Miriam D’Anastasio, ha denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Chieti un giovane pugliese D.F. classe 94 per detenzione e spendita di banconote false in un esercizio di questo centro cittadino. I fatti risalgono al primo pomeriggio del 19 , quando D.F. recatosi in un bar del centro teatino, dopo aver effettuato alcuni acquisti tentava di pagare la merce con una banconota da 50,00 euro risultata poi di sospetta falsità. Suo malgrado, nello stesso contesto erano presenti nel medesimo esercizio alcuni operatori della Squadra Mobile della Questura ai quali non sfuggiva l’intera scena, che provvedevano a bloccare e identificare prontamente il giovane. Quest’ultimo, vistosi scoperto, tentava di disfarsi anche di un’ulteriore banconota dello stesso taglio gettandola nel cestino dei rifiuti del locale, che veniva debitamente recuperata e sequestrata unitamente alla precedente già oggetto di “spendita”. Accompagnato presso i locali della Questura, D.F. – a conclusione delle attività di rito – veniva rilasciato ed informato che sarebbe stato denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per possesso e spendita di banconote false, reato p.e p. dall’art. 453 del C.P..

Sempre nella mattinata di ieri, nel corso di Servizi predisposti dal Sig. Questore della Provincia di Chieti Dr. Borzacchiello finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio delle sostanze stupefacenti in ambito scolastico, personale della IV Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Chieti unitamente ad un’unità cinofila antidroga della Questura di Pescara ed un equipaggio dell’U.P.G. e S.P. “Squadra Volante”,  sequestrava a carico di ignoti circa 5 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, abbandonata all’interno di uno dei bagni di una Scuola Superiore della zona Scalo.