Mer. Apr 14th, 2021

Avezzano, arrestati due marocchini irregolari

Spaccio sostanze stupefacenti: arrestato giovane teramano

Il personale della Polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale e con numerosi precedenti e condanne in materia di stupefacenti.

AVEZZANO Gli operatori della Squadra Volante del Commissariato di Avezzano, a seguito di una segnalazione della Questura di L’Aquila, hanno rintracciato lo straniero presso una struttura ricettiva del luogo e lo hanno accompagnato presso gli Uffici di Polizia.

Nella circostanza, gli addetti al Settore Controllo del Territorio hanno accertato che l’uomo aveva fatto ingresso in maniera irregolare sul territorio nazionale, nonostante che nel marzo del 2014 fosse stato rimpatriato dalla Questura di Bologna, con divieto di fare ritorno in Italia. L’aver violato il divieto di reingresso sul territorio nazionale ha fatto scattare l’arresto.

E’ stato sottoposto a giudizio direttissimo e, come disposto dall’A.G., dovrà scontare la misura cautelare dell’obbligo di dimora in un comune fuori regione, ove risiede un familiare.

Durante uno specifico servizio di contrasto ai reati predatori ed al traffico di sostanze stupefacenti, gli uomini del Settore Anticrimine del Commissariato hanno tratto in arresto un altro cittadino del Marocco, con precedenti di Polizia e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in Avezzano.

L’arrestato, notato mentre cedeva della sostanza stupefacente ad un giovane connazionale, alla vista dei poliziotti cercava di sottarsi al controllo e  tentava di darsi alla fuga in biciletta; raggiunto poneva comunque resistenza e minacciava il personale operante. Nel corso della successiva perquisizione, l’uomo veniva trovato in possesso di sostanza stupefacente, tipo hashish, suddiviso in più dosi pronte per lo spaccio.

L’uomo, su disposizione del P.M. di turno, è stato associato alla Casa Circondariale di Avezzano e messo a disposizione dell’A.G.

L’acquirente, invece, è riuscito a dileguarsi prima dell’intervento della Polizia.

 

Please follow and like us: